Guida alla raccolta differenziata

Una buona differenziata fa la differenza.

Bastano pochi e semplici gesti per separare bene il packaging alimentare che buttiamo. Piccoli accorgimenti che fanno bene all’ambiente e quindi anche a noi. Perché migliore è la nostra raccolta differenziata, più facile è l’operazione di riciclo. Seguite questi pratici consigli, valgono per i nostri prodotti, ma non solo.

Bottiglie in vetro

Vetro a perdere (sono le bottiglie contenute nei cartoni): prima di buttare le bottiglie in campana ricordati di togliere il tappo e di svuotarle del loro contenuto. Potete invece lasciare l’etichetta o altri accessori difficili da togliere

Vetro a rendere (sono le bottiglie contenute nelle casse di plastica):basta riporre le bottiglie nella cassetta della consegna. Il vetro una volta sanificato e controllato sarà pronto al riutilizzo e nuovamente riempito. Ricordati di NON utilizzare le bottiglie in vetro a rendere per contenere altri liquidi (olio, grappa, ecc.) soprattutto non alimentari (detersivi, benzina, ecc.). Potrebbero non essere più riutilizzabili per contenere l’acqua.

Bottiglie in PET

Riducetene al minimo il volume schiacciandole e senza richiuderle con il loro tappo, altrimenti non permetterebbe l’uscita dell’aria residua nella fase di compattatura fatta dagli automezzi di raccolta. Bottiglia, tappo, etichetta e fardello sono in plastica e quindi riciclabili nel contenitore specifico.

Cluster e scatole

Le scatole dell’acqua e i cluster delle bibite sono in cartone. Si riciclano con gli altri scarti di carta nel contenitore dedicato.

Tappi in alluminio

Le nostre bottiglie d’acqua in vetro hanno il tappo a vite in alluminio. Una volta separati dalla bottiglia sono da riciclare nell’apposito contenitore.

Tappi in ferro

Le bottiglie d’acqua in vetro con tappo corona, le bibite, le birre e Unico hanno il tappo in ferro, separatelo dalla bottiglia e riciclatelo nell’apposito contenitore.
Per capire se il tappo è in ferro, utilizzate la calamita. Va benissimo quella che di solito si ha sulla porta del frigo.

N.B. Per capire quali materiali si raccolgono insieme, attenersi alle regole del proprio comune di residenza.